Ecco un’altra ricetta per una marmellata davvero strepitosa!

Il gusto delle pesche da vigna, dolce e selvatico allo stesso tempo, conquista in un attimo ed è ottimo per guarnire crostate e biscottini.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Per la marmellata:
La qualità della frutta deve essere eccellente: frutta fresca, maturata sulla pianta. Compratela direttamente dal produttore e vedrete che enorme differenza!
1 kg di pesche da vigna
500 g di zucchero
Per la marmellata:

Dopo aver pelato e snocciolato le pesche tagliarle a pezzi e porle in un tegame dai bordi alti. Cuocere a fuoco lento per circa dieci minuti; mentre la frutta cuoce, schiacciarla con un mestolo di legno.

A questo punto è possibile, volendo, passare con il minipimer per una consistenza più omogenea.

Aggiungere lo zucchero (un chilo se si pensa di conservare la marmellata oltre l’anno). Dopo circa un’ora controllare il grado di cottura. Se si vuole una marmellata dalla consistenza più spessa lasciare sul fuoco ancora una mezz’oretta.

Versare nei barattoli con chiusura sotto-vuoto e lasciarli capovolti per 10 minuti. Rigirare i barattoli ed aspettare che, raffreddandosi la marmellata, questi vadano sotto-vuoto.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .